Bolt e la Giamaica brillano ai Penn Relays

  • Puma Running La squadra PUMA Running
  • Scritto il:
Penn_relay
Lo sprinter americano Mikele Barber ha chiesto: "È arrivato il presidente?" Sua sorella Lisa disse, ?Stavo indossando le cuffie e il pubblico si è fatto talmente rumoroso che non riuscivo più a sentire nemmeno la musica.?
Alle 1:40 p.m. sabato, il record di folla di un solo giorno di 54.310 al 116° Penn Relays al Franklin Field - molti vestiti di giallo, verde e nero - iniziarono a urlare. È stato il tipo di momento che rivivrà come un altro capitolo della mitica storia del Carnevale.

Davanti ad una folla elettrizzata un applauso strepitoso ha scosso l'arena quando il Campione Olimpico e il detentore di molteplici record mondiali Usain Bolt è entrato in campo con i suoi compagni di squadra giamaicani circa un'ora prima della decisione di farlo gareggiare negli USA contro i World nella staffetta 4×100-metri.

Come gli atleti hanno fatto un passo avanti sulla linea prima dello 4X100, lo speaker annunciatore dello stadio ha supplicato i fan di sedersi e di calmarsi prima della gara presentata, dicendo "Ragazzi, i corridori non riescono a sentire. Aspettate che la gara abbia inizio, poi appaludite pure di cuore.

Bolt e i suoi compagni insulari hanno dominato l'evento, con Bolt che ha condotto la sua squadra con un tempo strepitoso di 8.79 secondi, confermando ancora una volta la sua irresistibile persona come la più veloce al mondo. La squadra giamaicana e soprattutto Usain hanno conferito a PUMA un'incredibile esposizione durante le 2 ore in diretta su ESPN2.

Dopo la gara Bolt ha scherzato, "Ho detto ai ragazzi che non dovevo lavorare, perché davvero non volevo fare molto. Avevo il testimone praticamente davanti, quindi non ero davvero preoccupato di nient'altro."

Bolt, 23, non aveva corso al Penn Relays dal 2005, quando era ancora un adolescente con l'aspirazione di fare successo. Si ricordò di quando erano frenetici i fan giamaicani, soprattutto nell'isolato. Questo è successo sabato durante la gara - e l'imminente vittoria susseguita. "Bene, la folla è stata sempre meravigliosa. Non sono stato qui per un po' e non vedevo davvero l'ora. È stato davvero qualcosa di maestoso. È stata una sensazione straordinaria. Non c'è niente come la tifoseria di casa per me. L'esperienza è stata quindi straordinaria. Amo correre qui."

"È davvero un buon passo per mostrare che il nostro club da running sta accellerando e sta facendo bene. Soprattutto in questo 4 x 100, stiamo facendo il cambio del testimone per 2 settimane. Siamo arrivati determinati e pronti e siamo usciti e ce l'abbiamo fatta."

Fonte 1. Fonte 2. Fonte 3.

Usain Bolt, il team Jamaica supera gli USA ai Penn Relays 4x100, USA contro i World
Running